Jesi: Premio Moriconi e Canto alle vite infinite

15 giugno 2024, ore 18 - Teatro Pergolesi, Jesi (AN)
Premio Valeria Moriconi - V edizione >>

Canto alle vite infinite
progetto Terra mater matrigna 

di e con Elena Bucci
musiche originali eseguite dal vivo al pianoforte e alla fisarmonica Christian Ravaglioli
scheda spettacolo

a seguire conversazione con Elena Bucci a cura di Gilberto Santini e consegna del premio
“Protagonista della scena” a ELENA BUCCI  

intervista Corriere Adriatico      intervista il Resto del Carlino

dal comunicato stampa AMAT

«È Elena Bucci, tra le voci più interessanti e riconosciute del panorama teatrale contemporaneo, premio Eleonora Duse, due premi Ubu e due premi Hystrio, la vincitrice della quinta edizione del Premio “Valeria Moriconi – Protagonista della scena”, riconoscimento a cadenza biennale intitolato alla grande attrice di Jesi. Nelle precedenti edizioni, il premio è stato assegnato a Isabelle Huppert (2009), a Monica Guerritore (2011), Emma Dante (2020) e a Ottavia Piccolo (2022).

Il Premio “Valeria Moriconi” è stato istituito dalla Città di Jesi, Fondazione Pergolesi Spontini, Amat e Centro Valeria Moriconi (enti promotori), con il sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Marche, per conservare e continuare l’eredità artistica e culturale della grande attrice di Jesi, valorizzando il ruolo della donna sulla scena tra passato, presente e futuro.

Il riconoscimento sarà conferito a 19 anni esatti dalla scomparsa di Valeria Moriconi, sabato 15 giugno ore 18, al termine dello spettacolo “Canto alle vite infinite” che vede Elena Bucci protagonista in scena, come autrice, regista e interprete. Dopo la performance, l’artista romagnola converserà in palcoscenico con il direttore dell’Amat Gilberto Santini. Seguono l’assegnazione del Premio Moriconi “Protagonista della scena” 2024 alla Bucci, con il dono dell’opera fotografica di Tommaso Le Pera raffigurante Valeria Moriconi in Antonio e Cleopatra [1989] nella regia di Giancarlo Cobelli, e a Marina Occhionero per la sezione “Futuro della scena”, con il ritratto di Valeria Moriconi in Epitaffio e ballata per Salomè [1971] nella regia di Franco Enriquez, sempre realizzato da Tommaso Le Pera. Il Premio consentirà alla Occhionero, attrice emergente di Asti, di sviluppare un progetto teatrale con gli enti promotori, nella prossima stagione.

La serata che celebra, nel nome di Valeria Moriconi, il magistero delle donne nell’arte teatrale, sarà preceduta da altri due appuntamenti, dalle ore 16,30 alle Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi: la presentazione del libro “Universo Duse, Drammaturgie sulla Divina (1947-2017)” a cura di Maria Pia Pagani e Paolo Puppa, e il monologo teatrale “La vera storia di Cappuccetto Rosso. Dalla parte del lupo” di e con Paolo Puppa...» [leggi tutto >>]

Ansa.it     Corriere Adriatico     il Resto del Carlino